Gli strumenti del controllo di gestione

Nella gestione di un’impresa può capitare che, soprattutto per imprese di piccola dimensione o per imprenditori poco esperti, non si dia il giusto peso all’analisi di alcune grandezze fondamentali. In particolare, ci si accontenta di informazioni desunte dal bilancio o da qualche altro aggregato economico che può essere utile per determinare lo stato di salute dell’azienda ma non è per nulla in grado di offrire un quadro completo della situazione corrente.

 

Se si vogliono utilizzare delle informazioni in grado di carpire la bontà delle scelte effettuate è necessario mettere in pratica un controllo di gestione che permetta di ottenere dati molto più specifici. In questo modo, infatti, si può valutare l’andamento quotidiano delle attività di impresa e capire come è possibile risolvere i discostamenti con quanto inizialmente previsto in modo tempestivo per adottare le necessarie contromisure.

 

Senza un controllo di gestione, infatti, non si potranno avere informazioni di questo tipo fino alla chiusura dell’esercizio ed all’analisi del bilancio economico. Inoltre, è necessario anche considerare che un controllo di gestione ben implementato può portare anche ad un’analisi di efficienza ed efficacia delle singole aree aziendali.

 

I principali strumenti del controllo di gestione sono identificati solitamente con la contabilità generale, quella analitica, l’analisi del bilancio e, ovviamente, lo strumento budgetario. Tutti questi strumenti utilizzati ed integrati opportunamente, sono in grado di fornire tutti i dati che servono per una valutazione in itinere della gestione aziendale. In questo modo si può ottenere un feedback costante circa i livelli di economicità di ogni singolo ramo aziendale e si può facilmente valutare l’efficienza dell’impresa nel suo complesso.

 

Ad oggi è fondamentale poter disporre di simili strumenti per il controllo di gestione, soprattutto perché l’ambiente competitivo diventa ogni giorno più rapido e dinamico e l’impresa deve essere in grado di reagire tempestivamente ai cambiamenti.

 

Uno degli strumenti più utili in questo senso è certamente il budget. Questo infatti è rappresentato, sostanzialmente, da un bilancio di previsione nel quale vengono annotate tutte le spese e le entrate si presumono per l’anno successivo o per quello in corso. Durante l’esercizio, poi, si dovranno valutare gli importi prefissati con quelli realmente raggiunti, avendo così un quadro completo circa la salute della gestione quotidiana.

 

Questo offre anche la possibilità di rimediare ad eventuali scostamenti in tempi molto più celeri, senza dover aspettare la chiusura dell’esercizio. Naturalmente una gestione aziendale efficace e puntuale necessita di alcuni accorgimenti ma, soprattutto, di software idonei, meglio se dotati di Business Intelligence (B.I.).

 

Infatti, per poter mettere in pratica un controllo di gestione utile e che porti a risultati veramente interessanti, è necessario poter disporre di dati concreti, precisi ed affidabili. Ovviamente non si possono prendere decisioni sulla base di informazioni incomplete o errate, e non è nemmeno possibile effettuare un controllo su quelle in fase di sviluppo. Per questo motivo è veramente fondamentale poter avere a disposizione un software di gestione ottimale.

 

La tecnologia ha fatto passi da gigante negli ultimi anni ed anche in questo settore si sono avute delle notevoli novità. La comodità di un software di gestione è innegabile, infatti tutto il procedimento diventa molto più rapido ed efficiente. Oltre a questo, bisogna anche considerare che gli aggiornamenti dei software moderni permettono di avere un aiuto veramente notevole anche per quello che riguarda la precisione nei conti. Ovviamente, in questo modo, si tendono in ordine tutti i conti ed anche gli errori diventano veramente molto rari.

 

Un programma di questo tipo, facile, funzionale e potente è in grado di fare la differenza tra una gestione professionale ed una molto approssimativa. Il software elabora automaticamente i dati e fornisce all’utente tutte le informazioni che lui richiede.

 

In questo modo è sufficiente richiedere al terminale il punto di pareggio delle spese generali, l’IVA a credito o a debito ed anche il bilancio economico e si otterrà il riepilogo di tutte le entrate e le uscite.

La semplicità dei software, poi, li rende veramente molto utili e versatili per qualsiasi tipologia di cliente, sia che si tratti di un imprenditore che gestisca un’azienda medio grande, sia che si tratti di un lavoratore autonomo con un giro d’affari molto inferiore.

 

Il software di controllo di gestione, infatti, risulta essere perfettamente funzionante e permette, sia all’imprenditore di un’azienda grande sia a quello di un’azienda di piccole-medie dimensioni, di ottenere tutte le informazioni di cui necessitano.

 

Questo è fondamentale per poter concentrare le proprie energie sul vero core business aziendale. Anche la sicurezza è molto importante, infatti i software vengono progettati, soprattutto quelli in cloud, appositamente per poter permettere agli utilizzatori di essere gli unici a poter disporre di dati tanto sensibili.

Condividi questo post


📣 Manca poco al primo appuntamento accreditato della Revisione Legale in Pratica 2024 📣 

IL CORSO DI 20 ORE CHE PERMETTE LA MATURAZIONE DI 20 CREDITI MEF CARATTERIZZANTI 

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

📣 Approfondisci la revisione legale rivolta alle nano imprese con un approccio pratico e operativo 📣 

 IL SEMINARIO SPECIALISTICO FEBBRAIO 2024 INIZIERA’ TRA:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi