Ravvedimento per le SRL che non hanno ancora nominato il Revisore Legale

Introduzione

Nel panorama aziendale italiano, un’importante novità ha destato l’attenzione delle Società a Responsabilità Limitata (SRL) che hanno superato i limiti dimensionali stabiliti dalla legge. La Camera di Commercio Industria e Artigianato ha avviato un processo di ravvedimento per quelle società che, nonostante il superamento dei nuovi limiti di attivo, ricavi e occupati, hanno omesso di nominare un collegio sindacale o un revisore. In questo articolo, esploreremo le implicazioni di questa normativa e forniremo informazioni cruciali per aiutare i revisori legali a guidare le SRL attraverso il processo di adempimento e sfruttare le opportunità di ravvedimento offerte dagli uffici del Registro delle imprese.

I nuovi limiti dimensionali

La normativa, derivante dalla modifica dell’articolo 2477 del codice civile, stabilisce limiti dimensionali considerevolmente contenuti. Le SRL devono nominare un revisore se superano almeno uno dei seguenti limiti per due esercizi consecutivi:

  1. Totale dell’attivo: 4 milioni di euro.
  2. Ricavi delle vendite e delle prestazioni di servizi: 4 milioni di euro.
  3. Dipendenti occupati in media nell’esercizio: 20 unità.

È essenziale notare che la mancata nomina può comportare conseguenze legali, inclusa la segnalazione al Tribunale da parte dei Conservatori dei Registri delle imprese.

Scadenze cruciali e possibilità di ravvedimento

Le SRL con esercizio coincidente con l’anno solare, costituite prima del 16 marzo 2019, che nel 2021 e nel 2022 hanno superato i nuovi limiti dimensionali riferiti all’attivo, ai ricavi e agli occupati, avrebbero dovuto nominare il revisore entro la data di approvazione del bilancio 2022, con scadenze fissate al 30 aprile o al 29 giugno 2023, a seconda delle esigenze. Per evitare sanzioni, è fondamentale che le società agiscano entro tali scadenze.

Il processo di ravvedimento

Tuttavia, però molti uffici del Registro delle imprese stanno concedendo un’ultima opportunità alle SRL ritardatarie, inviando lettere di sollecito prima di procedere con la segnalazione al Tribunale. Questo periodo di ravvedimento offre alle società una finestra per adempiere all’obbligo di nomina del revisore, evitando sanzioni più gravi.

Intervento del tribunale e professionisti designati

Nel caso in cui la segnalazione giunga al Tribunale, quest’ultimo avrà il compito di nominare il professionista per effettuare i necessari controlli. Il tipo di controlli (sindaco o revisore) e la necessità di revisione legale saranno decisioni del Tribunale, che determinerà anche il compenso del professionista designato.

Conclusioni

Per le SRL che hanno superato i limiti dimensionali, il ravvedimento rappresenta un’opportunità per evitare sanzioni e collaborare con il Tribunale per garantire la nomina di un revisore conforme alle normative. Non dimentichiamoci che revisori legali svolgono un ruolo cruciale nell’assistere le società attraverso questo processo, contribuendo alla trasparenza e alla compliance.


📣 Manca poco al primo appuntamento accreditato della Revisione Legale in Pratica 2024 📣 

IL CORSO DI 20 ORE CHE PERMETTE LA MATURAZIONE DI 20 CREDITI MEF CARATTERIZZANTI 

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

📣 Approfondisci la revisione legale rivolta alle nano imprese con un approccio pratico e operativo 📣 

 IL SEMINARIO SPECIALISTICO FEBBRAIO 2024 INIZIERA’ TRA:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi