Commesse ultrannuali e valutazione del revisore

La valutazione del magazzino per ogni azienda è determinante per la chiusura del proprio bilancio, e ogni anno per specifiche imprese, l’inventario di magazzino deve essere effettuato mediante la valutazione delle opere, forniture e servizi di durata ultrannuale. Valutare i lavori in corso su ordinazione è funzionale alla determinazione dei relativi ricavi e costi e, quindi, al riconoscimento dei conseguenti utili o perdite. Pertanto, la principale problematica è l’allocazione negli esercizi delle componenti rilevanti ai fini reddituali e dei loro riflessi sulla determinazione del risultato d’esercizio. Infatti, considerato che, all’inizio dell’attività di produzione, il bene o il servizio è già stato commissionato, è necessario quantificare l’utile (o la perdita) su tali lavori nel periodo, o nei periodi, in cui sono eseguiti. La norma, applicabile anche alle imprese minori, non riguarda i beni immobili realizzati dall’impresa per i quali non risultano stipulati contratti, ossia “in giacenza” presso l’impresa stessa.

Il contenuto sarà presto disponibile

Ci scusiamo per il disagio

Condividi questo post


📣 Manca poco al primo appuntamento accreditato della Revisione Legale in Pratica 2024 📣 

IL CORSO DI 20 ORE CHE PERMETTE LA MATURAZIONE DI 20 CREDITI MEF CARATTERIZZANTI 

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

📣 Approfondisci la revisione legale rivolta alle nano imprese con un approccio pratico e operativo 📣 

 IL SEMINARIO SPECIALISTICO FEBBRAIO 2024 INIZIERA’ TRA:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi