La responsabilità dell’organo di controllo nel Codice della Crisi

Nella nuova procedura delineata dal Codice della Crisi, così come viene fuori dal recepimento della direttiva 1023/2019, riveste un ruolo centrale l’organo di controllo sia nella fase di monitoraggio dell’adeguato assetto implementato dalla governance, se in grado qualitativamente di prevenire sintomi di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario, sia nella eventuale successiva fase sul controllo dell’osservanza e della esecuzione delle misure concordate per il ripristino dell’equilibrio perduto. La responsabilità dell’organo di controllo per la tempestività della segnalazione di fronte a segnali di anomalie si annida nell’art. 2403, co. 2, cc, dovendosi i sindaci attivare tempestivamente con la segnalazione per evitare l’omissione di un atto dovuto, come prescrive l’art. 2086, secondo comma, c.c., o, nel corso delle trattative, per fronteggiare e ostacolare l’attività dell’organo di amministrazione produttiva, anche potenzialmente, di danni per la società, i soci e i creditori.

Continua a leggere

Non fermarti proprio adesso! Coi nostri abbonamenti potrai restare aggiornato sulle novità del mondo della revisione legale!


📣 Manca poco al primo appuntamento accreditato della Revisione Legale in Pratica 2024 📣 

IL CORSO DI 20 ORE CHE PERMETTE LA MATURAZIONE DI 20 CREDITI MEF CARATTERIZZANTI 

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

📣 Approfondisci la revisione legale rivolta alle nano imprese con un approccio pratico e operativo 📣 

 IL SEMINARIO SPECIALISTICO FEBBRAIO 2024 INIZIERA’ TRA:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi