FAQs

Domande Frequenti

La revisione legale è un processo di analisi condotto da un revisore contabile indipendente con l’obiettivo di verificare la correttezza e l’affidabilità dei bilanci di un’azienda. Serve a garantire trasparenza e veridicità nelle informazioni contabili e finanziarie di un’impresa, fondamentale per la tutela degli azionisti, dei creditori e degli altri soggetti interessati.
Il revisore dei conti è un professionista che ha il compito di controllare e verificare l’accuratezza delle informazioni finanziarie e contabili di un’azienda. Le sue principali attività includono:
  1. Verifica dei bilanci: Il revisore controlla che i bilanci dell’azienda riflettano accuratamente la sua situazione economica e finanziaria, rispettando i principi contabili generalmente accettati.
  2. Esame dei documenti contabili: Il revisore analizza le registrazioni contabili e altri documenti finanziari per garantirne l’accuratezza e la completezza.
  3. Valutazione dei sistemi di controllo interno: Il revisore esamina i sistemi di controllo interno dell’azienda per valutarne l’efficacia nel prevenire e rilevare errori o irregolarità.
  4. Rapporto di revisione: Al termine del processo di revisione, il revisore redige un rapporto in cui esprime un’opinione sulla veridicità e correttezza del bilancio dell’azienda.
  5. Consulenza: In alcuni casi, il revisore può anche fornire consulenza all’azienda su questioni contabili e finanziarie.
Il ruolo del revisore dei conti è fondamentale per garantire la trasparenza e la fiducia nelle informazioni finanziarie di un’azienda.
Il revisore legale ha il compito di esaminare e verificare l’accuratezza, la completezza e la conformità dei bilanci e dei documenti contabili di un’azienda rispetto alle normative vigenti. Le sue principali attività includono:
  1. Verifica dei bilanci: Il revisore legale esamina i bilanci dell’azienda per assicurarsi che rispecchino correttamente la sua situazione economica e finanziaria.
  2. Controllo dei documenti contabili: Controlla la correttezza e la completezza delle registrazioni contabili e dei documenti correlati.
  3. Valutazione dei controlli interni: Valuta l’efficacia dei sistemi di controllo interno dell’azienda per prevenire errori o frodi.
  4. Rispetto delle leggi e dei regolamenti: Assicura che l’azienda rispetti tutte le leggi e i regolamenti pertinenti in materia di contabilità e finanza.
  5. Redazione di un rapporto di revisione: Al termine del processo di revisione, il revisore legale redige un rapporto di revisione in cui esprime un’opinione sulla veridicità e correttezza del bilancio dell’azienda.
In sostanza, il revisore legale fornisce un’assicurazione indipendente che i bilanci dell’azienda siano affidabili, trasparenti e conformi alle normative vigenti.
In Italia, il termine “revisore contabile” e “revisore legale” vengono spesso utilizzati in modo intercambiabile, ma c’è una sottile differenza. Il revisore contabile è un professionista che verifica la correttezza delle operazioni contabili e finanziarie di un’azienda. Si occupa dell’analisi dei documenti di bilancio e delle registrazioni contabili, verificando che queste rispecchino le effettive operazioni economiche svolte dall’azienda. Il revisore legale, invece, è un revisore contabile che ha ottenuto una specifica abilitazione all’esercizio della revisione legale dei conti, prevista dal D.Lgs. 39/2010. Questa figura, oltre a svolgere le attività di un revisore contabile, è anche responsabile della verifica della conformità del bilancio alle leggi e ai regolamenti vigenti.
Il revisore legale in Italia è sottoposto al controllo di tre principali entità: il Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Organismo Italiano di Contabilità (OIC) e la Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa). Queste istituzioni verificano che il revisore legale svolga il suo lavoro in conformità con le normative vigenti e con i principi contabili. Inoltre, il revisore legale deve seguire un codice deontologico, e può essere soggetto a procedimenti disciplinari in caso di comportamenti non conformi.
Un revisore è un professionista esperto in contabilità e finanza che ha il compito di esaminare e verificare l’accuratezza delle registrazioni finanziarie e contabili di un’organizzazione. Il suo ruolo principale è quello di garantire che i bilanci e i documenti contabili dell’organizzazione riflettano correttamente la sua situazione economica e finanziaria, conformemente alle leggi e ai principi contabili applicabili. In alcuni casi, come in Italia, un revisore può essere chiamato “revisore contabile” o “revisore legale”, a seconda del contesto e delle responsabilità specifiche.
La revisione legale dei conti è effettuata da un revisore legale o da una società di revisione. In Italia, il revisore legale deve essere iscritto nell’apposito Registro dei revisori legali tenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il revisore legale può operare come professionista indipendente o come parte di una società di revisione. Ha il compito di verificare la correttezza, l’affidabilità e la conformità dei bilanci e delle informazioni contabili di un’azienda alle normative vigenti.
In Italia, la revisione legale dei conti è obbligatoria per diverse tipologie di società. Secondo il D.Lgs. 39/2010 e successive modifiche, l’obbligo di revisione legale riguarda:
  1. Società per Azioni (S.p.A.): tutte le S.p.A. hanno l’obbligo di sottoporsi a revisione legale dei conti.
  2. Società a Responsabilità Limitata (S.r.l.): le S.r.l. hanno l’obbligo di revisione solo in certi casi, come quando superano determinati limiti dimensionali o quando emettono obbligazioni.
  3. Società Cooperative e Mutue: anche per queste società la revisione legale è obbligatoria.
  4. Enti Pubblici Economici e Enti di diritto privato soggetti a controllo pubblico: questi enti sono soggetti all’obbligo di revisione legale.
  5. Altre società ed enti: altre società o enti possono essere soggetti all’obbligo di revisione legale in base a specifiche normative o disposizioni statutarie.
In caso di mancato adempimento dell’obbligo di revisione legale, le società possono incorrere in sanzioni.
In Italia, il revisore legale o il collegio dei revisori è nominato dall’assemblea dei soci dell’azienda. Questa nomina avviene solitamente durante l’assemblea ordinaria, ed è valida per un periodo di tempo definito, in genere tre esercizi finanziari. Al termine di questo periodo, il revisore legale può essere riconfermato o sostituito.
In Italia, il titolo di revisore legale dei conti è rilasciato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Per ottenere questo titolo, è necessario superare un esame di Stato dopo aver conseguito una laurea in discipline economiche o giuridiche e aver completato un periodo di pratica professionale. Una volta ottenuto il titolo, il revisore legale viene iscritto nel Registro dei Revisori Legali.

📣 Approfondisci la revisione legale rivolta alle nano imprese con un approccio pratico e operativo 📣 

 IL SEMINARIO SPECIALISTICO FEBBRAIO 2024 INIZIERA’ TRA:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi