L’indipendenza e l’integrità del sindaco – revisore: un imperativo etico e giuridico

ReviNews n. 06 – 2024

L’incarico di sindaco – revisore è intriso di responsabilità etiche e giuridiche fondamentali, tra le quali spiccano l’obiettività, l’integrità e l’assenza di interessi che possano compromettere l’indipendenza del ruolo. Prima di accettare tale incarico, è essenziale che il revisore si adoperi nella valutazione e mitigazione dei rischi per l’indipendenza, garantendo così un’esecuzione del mandato senza influenze indebite. In questo contesto, la periodica verifica dei rischi emergenti da attività e relazioni successive alla nomina si configura come una pratica cruciale. Parallelamente, l’art. 2399 c.c. stabilisce stringenti criteri di ineleggibilità e decadenza per il collegio sindacale, sancendo presunzioni assolute che delineano chiaramente le circostanze che precludono l’accesso o comportano la perdita della carica di sindaco. L’indipendenza diventa, dunque, un cardine irrinunciabile, vincolando i sindaci e i revisori a standard etici e legali insuperabili per preservare la fiducia pubblica e garantire la corretta gestione degli affari comunali.

Indice argomenti

  • Il Nuovo Codice Italiano di Etica e Indipendenza
  • L’indipendenza del sindaco-revisore
  • Linee guida per sindaci e collegio sindacale
  • Situazione di rischio legato all’indipendenza del revisore
  • Il ruolo chiave del collegio sindacale nella revisione
  • Riferimenti normativi

Il contenuto sarà presto disponibile

Ci scusiamo per il disagio

Condividi questo post


📣 Manca poco al primo appuntamento accreditato della Revisione Legale in Pratica 2024 📣 

IL CORSO DI 20 ORE CHE PERMETTE LA MATURAZIONE DI 20 CREDITI MEF CARATTERIZZANTI 

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

📣 Approfondisci la revisione legale rivolta alle nano imprese con un approccio pratico e operativo 📣 

 IL SEMINARIO SPECIALISTICO FEBBRAIO 2024 INIZIERA’ TRA:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi