L’evoluzione delle normative aziendali: Il ruolo cruciale dell’Organismo di Vigilanza e i Modelli di Organizzazione e Gestione (MOG)

L’evoluzione delle normative sul monitoraggio dell’attività aziendale ha portato a significative trasformazioni nella gestione d’impresa, con particolare attenzione alla prevenzione e repressione di reati commessi nell’interesse delle società.

La recente modifica della legislazione ha ampliato i confini della responsabilità dell’ente, imponendo un focus sul ruolo delle figure apicali e la necessità di adottare modelli organizzativi e gestionali (MOG) adeguati.

La responsabilità dell’ente è strettamente connessa all’adozione di MOG che assicurino l’adempimento delle procedure previste dal Dlgs 231/2001. A questo proposito, le associazioni di categoria, tra cui spicca Confindustria, hanno svolto un ruolo cruciale nel fornire linee guida attraverso codici di comportamento.

Il continuo aggiornamento di tali documenti, come evidenziato nell’ultima versione del 2021, riflette la dinamicità del contesto normativo e la necessità di adeguarsi a cambiamenti giuridici e pratiche aziendali emergenti.

Le Innovazioni Normative

Le innovazioni normative più rilevanti includono il Dlgs 75 del 2020, che amplia il catalogo dei reati tributari ai sensi del Dlgs 231/2001, introducendo nuove categorie di reati, come la frode nelle pubbliche forniture e il contrabbando. Questa modifica ha esteso la responsabilità delle società, inclusi i delitti di dichiarazione infedele e indebita compensazione, con un’attenzione particolare agli illeciti transnazionali.

Ulteriori cambiamenti sono emersi con la legge Anticorruzione del 2019, che ha incluso il traffico di influenze illecite e la frode nelle competizioni sportive nei reati presupposto, ampliando così il campo di azione per la responsabilità amministrativa delle imprese.

Una svolta significativa è stata registrata con la legge 133 del 2019, che ha inserito nel Dlgs 231/2001 i reati in materia di sicurezza nazionale cibernetica. I regolamenti attuativi successivi, come il Dpcm 81 del 2021, hanno definito le procedure per notificare incidenti informatici e garantire la sicurezza delle reti e dei sistemi informativi.

Recenti aggiornamenti e responsabilità degli organismi di vigilanza

Gli ultimi interventi legislativi, come il Dl 105/2023, hanno introdotto nuovi reati presupposto, come la turbata libertà degli incanti e il trasferimento fraudolento di valori. Gli organismi di vigilanza (Odv) rivestono un ruolo cruciale nella vigilanza e nell’osservanza dei modelli di organizzazione e gestione, garantendo autonomia, indipendenza e professionalità. Essi devono verificare l’efficacia dei modelli, controllare il rispetto delle procedure e proporre aggiornamenti in base alle evoluzioni normative.

In conclusione, le continue innovazioni normative pongono nuove sfide e opportunità per le imprese nell’adeguare i loro modelli organizzativi. La responsabilità aziendale non è solo una questione legale, ma anche un elemento cruciale per la reputazione e la sostenibilità a lungo termine delle aziende nel panorama aziendale sempre più complesso e interconnesso.

 

Condividi questo post


📣 Manca poco al primo appuntamento accreditato della Revisione Legale in Pratica 2024 📣 

IL CORSO DI 20 ORE CHE PERMETTE LA MATURAZIONE DI 20 CREDITI MEF CARATTERIZZANTI 

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

📣 Approfondisci la revisione legale rivolta alle nano imprese con un approccio pratico e operativo 📣 

 IL SEMINARIO SPECIALISTICO FEBBRAIO 2024 INIZIERA’ TRA:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi